LA PINOTTI HA PROVATO A SVENDERE IL PALAZZO DI STATO AL QATAR

Loading...

Lo Stato voleva vendere un prestigioso palazzo del centro di Roma al Qatar, uno Stato “opaco” sospettato di avere legami con il terrorismo islamico.

Siamo, come detto, nel centro della Capitale, 5.400 metri quadrati tra il ministero del Tesoro e il Quirinale. Per quale cifra? Solo 50 milioni di euro. A riferire la notizia è Il Fatto Quotidiano.

Il Qatar, però, come scritto dal New York Times “ha sponsorizzato e ospitato troppi jihadisti perché chiunque possa sostenere il contrario”, ma, come spiega il Fatto, “è anche un partner commerciale importante per le imprese controllate dallo Stato italiano: ad agosto la Fincantieri di Giuseppe Bono, a controllo pubblico, alla presenza del ministro della Difesa Roberta Pinotti ha chiuso un accordo di fornitura da 4 miliardi di euro per 7 navi alla marina del Qatar.

Loading...

E il 10 dicembre il Qatar ha ordinato anche 24 caccia Typhoon al consorzio Eurofighter di cui Leonardo-Finmeccanica, altra società controllata dal Tesoro, ha il 27 per cento.

E sabato il governo ha presentato l’emendamento alla legge di Bilancio che autorizza la vendita di immobili del demanio a Stati esteri: la norma serviva a cedere palazzo Caprara, fino a febbraio scorso sede del capo di stato maggiore della Difesa, all’emirato del Qatar. Come ovvio l’operazione ha fatto scoppiare notevoli polemiche ai tavoli ministeriali tanto da chiedere al premier Paolo Gentiloni di assumersene la responsabilità.

“Sia della vendita a un partner discutibile come il Qatar” continua il Fatto, “sia di quella stima – 50 milioni di euro, equivalenti a 9mila euro al mq – che ha sollevato parecchie perplessità al ministero del Tesoro, controparte della Difesa in questo negoziato. Anche perché la Pinotti voleva vendere con una trattativa diretta, senza gara, e senza alcuna trasparenza”.

Fonte: Qui

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: