Tanto per cambiare El Paìs accusa la Russia di interferire nella crisi catalana

“La macchina della disinformazione e della ‘fake news’ messa in moto dalla Russia nelle passata campagna presidenziale statunitense e in recenti votazioni cruciali in Europa funziona “a pieno ritmo” anche in Catalogna“. Lo sostiene il quotidiano spagnolo El Paìs con un articolo uscito in prima pagina.

Il quotidiano spagnolo afferma di aver compiuto un’analisi approfondita e con strumentazione avanzata degli account web filo-russi e dei  profili sociali. “Dopo la campagne segrete per la Brexit, a  favore di Marine Le Pen e della destra tedesca, il Cremlino ha visto nell’indipendentismo catalano un’altra opportunità per  approfondire le fratture europee e consolidare la sua influenza  internazionale”

La rete globale che ha agito con  Trump e la Brexit si dedica ora alla Spagna”, scrive ‘El Pais’. La propaganda russa  “si avvale di bufale, di attivisti come Julian Assange e di una legione di Internet bot, i milioni di profili automatizzati  nelle reti sociali e che sono capaci di trasformare una  menzogna in una tendenza condivisa milioni di volte”.

El Paìs accusa apertamente RT (Russia Today), un network russo, chiamato in causa più volte nei mesi scorsi e accusato anche dall’intelligence americana in un documento declassificato.

Secondo El Paìs, il sito, finanziato dal governo russo, funziona come organo di propaganda a favore del Cremlino e sta  utilizzando il suo portale in spagnolo per diffondere notizie sulla crisi catalana con un segno contrario alla legalità costituzionale. Dal 28 agosto, racconta il quotidiano, RT ha  pubblicato 42 notizie sulla crisi in Catalogna, alcune con  titoli sbagliati, inoltre si fa portavoce dei messaggi di messaggi di attivisti come Assange che coincidono  con gli interessi di Mosca. Il 12 settembre RT ha pubblicato una notizia in cui rilanciava un ‘tweet’ di Assange in cui  pronosticava ‘la nascita della Catalogna come Paese o una  guerra civile’ e che, secondo le analisi del quotidiano, hanno condiviso 1700 persone su Facebook e Twitter. Assange, dice El Paìs, è diventato il principale agitatore internazionale della crisi catalana, diffondendo opinioni e mezze verità come se fossero notizie.

La risposta del Cremlino

La situazione in Catalogna, le cui autorità intendono tenere un referendum sull’indipendenza, è una vicenda interna della Spagna, Mosca non ritiene possibile interferire.Questa è una questione interna della Spagna e non pensiamo che sia possibile interferire in qualche modo con ciò”. Lo ha detto il portavoce presidenziale russo, Dmitry Peskov.

Loading...

 

Fonte: El Paìs, Sputnik

loading...

Un pensiero riguardo “Tanto per cambiare El Paìs accusa la Russia di interferire nella crisi catalana

  • ottobre 1, 2017 in 12:53 pm
    Permalink

    In Spagna come in Grecia, in Italia e in altri Paese se la politica avesse fatto il proprio dovere con onestà e competenza certi problemi non sarebbero nemmeno emersi ma si preferisce dare sempre la colpa ad altri.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: