ONU: Gli Stati Uniti hanno violato la legge internazionale in Siria bombardando i Civili

Siria – (RT) La Commissione delle Nazioni Unite ha pubblicato una relazione dove afferma di essere “gravemente preoccupata” circa l’impatto degli attacchi aerei internazionali in Siria, aggiungendo che le forze condotte dagli Stati Uniti non hanno adottato le opportune precauzioni per proteggere i civili durante un attacco ad Aleppo.

Continua a citare l’incidente del marzo 2017 a Al-Jinah, Aleppo, in cui “le forze degli Stati Uniti d’America non hanno adottato tutte le precauzioni possibili per proteggere civili e oggetti civili, in violazione del diritto umanitario internazionale”

Si menziona anche la situazione a Raqqa, dove è in corso l’offensiva della coalizione internazionale per respingere lo stato islamico, la stessa è accusata della morte di numerosi civili e feriti”. Le indagini sono in corso.

Raqqa, ultima roccaforte dello Stato islamico è sotto “intensi bombardamenti di artiglieria” e “limitati attacchi aerei da parte delle forze di coalizione”, ha dichiarato Amnesty International il mese scorso.

Circa 20.000 civili sono attualmente intrappolati a Raqqa, secondo l’ONU, che ha sollecitato la coalizione guidata dagli Stati Uniti di arrestare i bombardamenti per consentire alle persone di lasciare la città in sicurezza. I civili intrappolati non hanno praticamente accesso ai servizi di base, tra cui l’acqua e il cibo sicuri, e sopravvivono sui cibi che hanno conservato prima.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: