Obama ha messo i neonazisti al potere in Ucraina, ora l’Ucraina sta armando Corea del Nord? Benvenuto in Matrix

Nel 2014, l’amministrazione Obama ha sostenuto i neonazisti contro la presenza delle truppe russe e dei suoi simpatizzanti. La resistenza ucraina alla pressione russa appare assolutamente simile ai gruppi neonazisti e al casino scoppiato a Charlottesville. Solo che in quel caso, in Ucraina, gli “americani” non hanno preso le distanzdistanze da quello che stava succedendo, anzi li hanno appoggiati per raggiungere il loro scopo.

Anche Julian Assange ha preso nota e tweetato due immagini, uno dei neo-nazisti ucraini sulla sinistra e uno di quelli di Charlottesville a destra, entrambi con in mano le torce.

Ecco un tweet dell’ex vicepresidente Joe Biden dell’amministrazione Obama, nella foto stringe la mano con uno dei neo-nazisti ucraini. Oleh Yaroslavovych Tyahnybok è un politico ucraino e ex membro della Verkhovna Rada e anche un leader del partito politico nazionalista Svoboda di destra.

Poiché ci sono prove che FBI, l’ATF e altre entità governative si sono infiltrate in passato in questi gruppi statunitensi, c’è molta ragione per sospettare che i gruppi, non solo i neonazisti ma tutti e tre i gruppi che si sono mossi ultimamente in Virginia, siano guidati da figure oscure all’interno del governo statunitense. Tutto ciò solleva la questione più pragmatica…”Perché?”

La brutta verità è che se vogliamo ammetterlo o no, sia i gruppi neonazisti che i gruppi Antifa e Black Lives Matter potrebbero essere finanziati dalle stesse persone, e causando scontri programmati riescono a dividere il popolo.

In mezzo a tutti questi “casini” è saltata fuori un’altra notizia che ci lascia un pò perplessi, il New York Times ha collegato il governo neo-nazista dell’Ucraina ai progressi della Corea del Nord nella tecnologia dei missili balistici. Il Times ha concluso che i motori utilizzati nei missili della Corea del Nord sono arrivati ​​direttamente dall’Ucraina. Il NYT ha scritto:

Il successo della Corea del Nord nella sperimentazione del missile balistico intercontinentale che sembra in grado di raggiungere gli Stati Uniti è stato reso possibile dall’acquisto di potenti motori probabilmente provenienti da una fabbrica ucraina con legami storici con il programma missilistico russo, secondo un’analisi di esperti pubblicata, e dalle valutazioni di agenzie di intelligence americane.

Resta la domanda: Se gli USA sono alleati, anzi sono i “creatori” del nuovo governo ucraino perché mai questi ultimi dovrebbero fornire armi alla Corea del Nord?  A voi l’ardua sentenza.

Loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: