Macron sempre più solo: il ministro dell’Interno annuncia le dimissioni

Gerard Collomb ha anticipato in un’intervista che intende lasciare il proprio posto al governo dopo le elezioni europee del 2019

di

Emmanuel Macron perde un altro pezzo della squadra di governo: il ministro dell’Interno Gerard Collomb ha annunciato questa mattina che il prossimo anno rassegnerà le proprie dimissioni per potere correre alla poltrona di candidato sindaco della città di Lione.

In una intervista al settimanale L’Express, il 71enne ministro spiega che nel 2020 – “se non mi ammalo prima”, ha scherzato – vorrebbe tornare a guidare la terza città di Francia dopo Parigi e Marsiglia e che pertanto dopo le elezioni europee del 2019 lascerà il proprio posto nell’esecutivo per seguire adeguatamente la campagna elettorale.

Collomb è un politico di primo piano in Francia ed è stato considerato uno dei grandi elettori di Macron nelle elezioni presidenziali del 2017. L’annuncio delle sue dimissioni segue di pochi mesi quelli – in quell’occasione con effetto immediato – dei titolari dei dicasteri dell’Ambiente, a fine agosto e dello Sport, pochi giorni dopo. A giugno del 2017 si era già dimessa la ministra della Difesa, poche settimane dopo le elezioni.

Nel frattempo l’Eliseo è alle prese con diversi scandali, come l’affaire Benalla, e con un calo di popolarità del presidente Macron che pare inarrestabile. Per il capo dello Stato servirebbe dunque forse ascoltare i consigli di Collomb, che da vecchio conoscitore della politica transalpina ammonisce: per chi è al potere serve un bagno di umiltà.

Fonte ilgiornale.it

Loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: