Le bevande energetiche risultano pericolose per il cuore umano

La verità è che le bevande energetiche non sono esattamente come il “caffè”, un nuovo studio lo ha sottolineato mostrando che berne solo 32 once di bevande energetiche al giorno può causare cambiamenti potenzialmente nocivi alla funzione cardiaca e alla pressione sanguigna. Questi cambiamenti vanno ben oltre quello che la caffeina può fare da sola.

Secondo la FDA, dosi di caffeina equivalenti a circa 7 tazze di caffè, sono sicure per il consumo umano. Ma le bevande energetiche sono note per contenere altre “miscele energetiche”, che spesso sono costituite da ingredienti di natura discutibile. Poco si sa sulla sicurezza di questi ingredienti. Inoltre, bere diverse bevande energetiche al giorno, come molti fanno, possono portarte facilmente al di sopra del loro limite quotidiano di caffeina.

Per misurare la sicurezza di questi ingredienti, i ricercatori hanno confrontato i cambiamenti fisici osservati in un gruppo di 18 uomini e donne sani dopo aver consumato una bevanda energetica commerciale. La squadra inoltre ha registrato i cambiamenti fisici che sono stati prodotti dopo che il gruppo ha consumato una bevanda caricata con la stessa quantità di caffeina, ma nessuno degli altri ingredienti presenti nella bevanda energetica.

La bevanda energetica utilizzata nello studio conteneva 320 milligrammi di caffeina, quattro once di zucchero, una serie di vitamine B e una “miscela energetica” che consisteva in taurina e in altri ingredienti praticamente standard per bevande come Red Bull o Monster.

Il gruppo di ricerca ha utilizzato un elettrocardiogramma per monitorare l’attività elettrica dei cuori dei partecipanti durante le 24 ore a seguito del consumo.

Secondo quanto riferito da NBC News, un cambiamento di ECG noto come prolungamento del QTc e talvolta associato a irregolarità pericolose per la vita nel battito cardiaco è stato notato dopo aver bevuto la bevanda energetica, ma non dopo aver bevuto la bevanda con solp caffeina, riferisce il team di studio

Gli autori dello studio affermano che diversi farmaci sono stati effettivamente ritirati dal mercato per aver causato analoghe irregolarità nella funzione cardiaca. Il team spiega che la pressione sanguigna dei soggetti in studio è aumentata di un massimo di 5 punti dopo aver consumato la bevanda energetica, mentre il consumo della bevanda a base di caffeina ha prodotto un modesto aumento della pressione sanguigna, un solo punto.

Loading...

Mentre i ricercatori affermano che questi cambiamenti non sono necessariamente dannosi per gli individui sani, potrebbero rivelarsi pericolosi per le persone che soffrono di problemi cardiaci. Il dottor Jennifer L. Harris del Rudd Center for Food Policy and Obesity dell’Università di Connecticut, spiega che esistono ancora notevoli preoccupazioni sulle bevande, in particolare sul modo in cui vengono commercializzate ai ragazzi.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: