La MORINGA OLEIFERA: proprietà e benefici anche in cucina

Arriva direttamente dalla regione sub-himalayana dell’India, del Pakistan, del Bangladesh e dell’Afghanistan, e viene coltivata in tutta l’area subtropicale, equatoriale e tropicale del pianeta.

La MORINGA OLEIFERA è anche conosciuta come l’”albero miracoloso”. Praticamente tutta la pianta è commestibile e il contenuto proteico delle sue parti è completo: contengono infatti tutta la gamma di aminoacidi necessari per il fabbisogno proteico, caratteristica questa posseduta – alle conoscenze attuali – dalla sola Moringa. Per questo viene utilizzata da molte popolazioni per la cura di debolezza, malnutrizione e anche per l’alimentazione neonatale. Nello specifico: il contenuto di calcio è 17 volte maggiore del latte; quello di potassio 15 volte maggiore delle banane; quello di proteine 9 volte maggiore dello yogurt. Infine, il contenuto di Vitamina A è 10 volte maggiore delle carote; quello di ferro 25 volte maggiore degli spinaci e, complessivamente, possiede 92nutrienti, 46 antiossidanti (il suo potere antiossidante è elevatissimo), 18 aminoacidi, 9 aminoacidi essenziali, omega 3,6,9 e vitamine.

L’alto contenuto in proteine vegetali  permette a chi segue una dieta vegana e vegetariana una totale integrazione di questi nutrienti. Inoltre, per la sua azione tonico-adattogena, è  indicato nei periodi di stress e stanchezza (io l’ho assunto proprio in un periodo di stress fisico notevole, e ho sperimentato una maggiore forza e anche distensione).

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: