IL PENTAGONO SVILUPPA ARMI BIOLOGICHE AL CONFINE CON LA RUSSIA

Il Pentagono gestisce un laboratorio segreto a Tbilisi, capitale della Georgia. Vi si studiano agenti patogeni e  insetti che pungono, per l’allevamento dei quali esiste all’interno una struttura.  Il personale che vi opera è costituito da tecnici e scienziati Usa,   che vivono sotto passaporto diplomatico.

Lo ha scoperto Dilyana Gaytandzhieva, la straordinaria  giornalista investigativa bulgara  che nel 2017 ha rivelato il vasto traffico americano di armi inviate ai terroristi dell’ISIS : armi acquistate in Bulgaria ed inoltrate attraverso la compagnia aerea dell’Azerbaijan, Silk Way Airlines, “in almeno 350’ voli”, sotto copertura diplomatica  per scavalcare  i controlli IATA  (che vietano il trasporto aereo di armamenti) e   qualsiasi  restrizione dovuta a convenzioni internazionali ed embarghi.  Per questo splendido lavoro, Dilyana fu licenziata dal giornale Trud, il  primo quotidiano bulgaro, per il quale lavorava. Ora  lavora per la tv libanese Al Mayadeen,  che manderà il onda il suo servizio il 20 settembre. .

https://www.controinformazione.info/licenziata-dilyana-gaytandzhieva-la-giornalista-bulgara-che-sollevo-il-vespaio-sulle-forniture-di-armi-usa-ad-al-qaeda-e-isis/

Dyliana  ha trovato le prove documentali del fatto che diplomatici dell’Ambasciata USA a Tbilisi trasportano  sangue umano congelato e agenti patogeni destinati al bio-laboratorio georgiano, Lugar Centre, come bagaglio diplomatico per evitare controlli.

“Il biolaboratorio del Pentagono è pesantemente sorvegliato  – scrive la  Gaytandzhieva,  che  lo ha spiato per giorni (e notti): “Tutti i passanti entro un raggio di 100 m sono filmati anche se il biolaboratorio militare si trova all’interno di un’area residenziale . Fermata ed obbligata a mostrare i documenti,  minacciata di arresto, Dyliana  è tornata di notte (il laboratorio o fabbrica funziona senza interruzione) ed annotato le auto di persone che vi entravano, con targa diplomatica dell’ambasciata americana.

Dilyana Gaytandzhieva viene fotografata dalla guardiana per essersi avvicinata troppo al laboratorio.

E’ riuscita a identificare, ed ha cercato (invano)  di parlare, con Joshua Bast:  “un entomologo che fa ricerche sugli insetti”,  coperto da immunità diplomatica. “La guerra entomologica è un tipo di guerra biologica che usa insetti per trasmettere malattie. La Georgia confina con il principale rivale degli Stati Uniti, la Russia. Mosca ha più volte espresso le sue preoccupazioni sul potenziale sviluppo di armi biologiche vicino ai confini russi, compresa la diffusione di malattie attraverso gli insetti.

Loading...
Joshua Bast, l’entomologo. E’ vicedirettore dello US Army Medical Research Unit-Georgia (USAMRU-G).

Tali timori non sono infondati, considerando un recente brevetto statunitense per un sistema di rilascio di Toxic Mosquito Aerial , concesso dall’Ufficio brevetti e marchi degli Stati Uniti nel 2014. L’invenzione include un drone che può rilasciare zanzare infette”.

La valorosa giornalista ha fatto ricerche sui brevetti, ed ha visto che “L’inventore del drone per il rilascio di zanzare tossiche, S. Mill Calvert,  ha brevettato 42 invenzioni militari simili per l’esercito americano e le forze speciali, compresi i proiettili che provocano l’ictus , in un arco di soli due anni dal 2013 al 2015”.  Il punto è che una persona co questo nome non esiste  non esiste nel registro dei cittadini degli Stati Uniti.L’avvocato per i brevetti degli Stati Uniti, Louis Ventre,  che ha presentato la domanda  per questo suo fantomatico cliente, ha rifiutato di commentare se questo nome fosse uno pseudonimo e chi fosse in realtà il suo cliente”.

Brevetto per il drone “capace di spargere tossine letali e non letali, compresi gli agenti che possono essere inoculati da zanzare”.

I documenti mostrano una serie di progetti del Pentagono che coinvolgono gli insetti come possibili vettori di malattie in Georgia. Nel 2014 il Lugar Center è stato dotato di una struttura per insetti e ha lanciato un progetto su Sand Flies in Georgia e nel Caucaso. Nel 2014-2015 le specie di sabbia volatile sono state raccolte nell’ambito di un altro progetto “Surveillance Work on Acute Febrile Illness” e tutte le mosche di sabbia (femminili) sono state testate per determinare il loro tasso di infettività. Un terzo progetto, che includeva anche la collezione di mosche di sabbia, ha studiato le caratteristiche delle ghiandole salivari.Le mosche della sabbia trasportano pericolosi parassiti nella loro saliva che possono trasmettere agli esseri umani attraverso un morso.

Morti non spiegabili in Georgia

Gli scienziati del Pentagono hanno anche effettuato esperimenti con zanzare e zecche tropicali in Georgia. Nel 2016 sono state raccolte 21 590 zecche per una banca dati del DNA per studi futuri presso il Centro Lugar sotto il progetto del Pentagono ” Valutare la seroprevalenza e la diversità genetica del virus della febbre emorragica della Crimea-Congo (CCHFV) e degli Hantavirus in Georgia “. I progetti del Pentagono che coinvolgono le zecche coincidono con un’inspiegabile epidemia di febbri emorragiche della Crimea-Congo (CCHF) causata dall’infezione tramite un virus trasmesso dalle zecche. Nel 2014 sono diventate infette 34 persone (tra cui un bambino di 4 anni). Un totale di 60 casi con 9 morti sono stati registrati in Georgia dal 2009, secondo una e-mail trapelata inviata dal direttore del Centro Lugar Amiran Gamkrelidze al Ministro della Sanità della Georgia, David Sergeenko.Il l Centro Lugar finanziato dagli Stati Uniti a Tbilisi potrebbe essere stato coinvolto in esperimenti illegali su cittadini georgiani, ha affermato l’ex ministro della sicurezza, Igor Giorgadze, citando documenti trapelati che ha ottenuto. Ha detto che è riuscito ad acquisire oltre 100.000 pagine di documenti sulla ricerca fatta al Centro Richard Lugar.

Il ministro della Sanità della Georgia, David Sergeenko, non ha risposto alle mie domande. Le e-mail trapelate mostrano però la reazione del ministro.

Le e-mail del ministro rivelano anche un altro progetto americano sull’epatite C in Georgia, con  casi di morte. Lo studio pilota del Centro per il controllo delle malattie negli Stati Uniti in Georgia è chiamato “Diagnostica semplificata e monitoraggio dei pazienti infetti da epatite C nelle impostazioni di cure primarie rurali utilizzando la terapia antivirale pan-genotipica appena approvata”. È designato come informazione riservata. Il Ministero della Sanità della Georgia ha firmato un accordo con il Centro americano per il controllo delle malattie e la società farmaceutica americana privata Gilead. Secondo questo accordo, la parte americana fornisce medicine gratuite per il trattamento dell’epatite C. In cambio, la compagnia privata americana non può essere ritenuta responsabile per qualsiasi danno (intenzionale o meno) che potrebbe derivare dal programma. L’accordo è firmato da David Sergeenko dal lato georgiano.  Il presidente della Gilead è l’ex ministro della Difesa Donald Rumsfeld….

Si presume che l’Agenzia per la riduzione delle minacce alla difesa (DTRA), che gestisce il programma militare statunitense presso il Centro Lugar in Georgia, abbia già effettuato test sul campo con una sostanza sconosciuta in Cecenia, in Russia. A giugno 2017 i cittadini locali hanno riferito di un drone che diffondeva polvere bianca vicino al confine russo con la Georgia.

“Pieno accesso alla Russia”

Oltre ad avere varie capacità militari per disperdere agenti biologici, DTRA ha anche pieno accesso ai confini russi, concesso nell’ambito di un programma militare denominato Georgia Land Border Security Project . Le attività relative a questo progetto sono state esternalizzate a una società americana privata – Parsons Government Services International. Parsons ha ricevuto un contratto da $ 17,7 milioni sotto il progetto di sicurezza del confine del Pentagono in Georgia. DTRA in precedenza ha commissionato a Parsons progetti di sicurezza delle frontiere simili in Libano, Giordania, Libia e Siria . È interessante notare che un subappaltatore che lavora a questo progetto di sicurezza delle frontiere – TMC Global Professional Services , viene anche contratto da DTRA per il supporto scientifico presso il Centro Lugar. La stessa società americana – TMC, che lavora presso il Centro Lugar effettua anche sorveglianza per le armi di distruzione di massa ai confini georgiani. Il progetto coincide con l’incidente relativo alla disseminazione di polveri che è stato segnalato e girato nella vicina Cecenia vicino al confine georgiano.

Loading...

I documenti rivelano alcuni dei progetti finanziati dal Pentagono. Tra questi progetti relativi alla Russia. L’US Air Force raccoglie specificamente campioni di RNA russo e tessuti sinoviali sollevando timori a Mosca di un nascosto programma di armi biologiche etniche statunitensi.

Il Pentagono ha anche studiato il ceppo di antrace russo presso il Centro Lugar per il quale la Russia ha un vaccino, un ceppo russo Yersinia pestis (che causa la peste), così come la sequenza del genoma del ceppo del virus della febbre emorragica russa Crimea-Congo .

Quello georgiano è solo uno dei 25 laboratori clandestini dedicati a produrre bio-armi che il Pentagono ha sparso in altrettanti paesi esteri, onde sfuggire ai divieti internazionali che colpiscono lo sviluppo di tali sostanze.

(Sul proiettile che induce infarto:

https://patents.google.com/patent/US8997653B1/en?inventor=S.+Mill+Calvert&page=2)

L’articolo IL PENTAGONO SVILUPPA ARMI BIOLOGICHE AL CONFINE CON LA RUSSIAproviene da Blondet & Friends.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: