Il dramma senza fine dello Yemen: 11 milioni di bambini senza cibo, medicine e scuole

La denuncia delle Nazioni Unite: c’è un urgente bisogno di assistenza umanitaria, i beni di base sono insufficienti

Un paese nella disperazione dove si muore e si soffre quotidianamente: “Dopo oltre 3 anni di combattimenti, la situazione dei bambini in Yemen continua a peggiorare e non a migliorare. In Yemen si trova il maggior numero di bambini che ha bisogno a livello globale di assistenza umanitaria. Oltre 11 milioni di bambini – l’80% dei bambini del paese – hanno disperato bisogno di assistenza umanitaria”. A riferire della drammatica situazione dei minori nel Paese è l’Unicef.

“Questi bambini – denuncia l’organizzazione delle Nazioni Unite per l’infanzia – affrontano ogni giorno la minaccia della carenza di cibo, malattie, sfollamenti e grave carenza di accesso a servizi sociali di base. I servizi sociali sono a malapena in funzione e tutto il paese è sull’orlo del collasso. Le già deboli infrastrutture civili – comprese le reti idriche, le scuole e le strutture sanitarie – sono sotto attacco. I beni di base sono gravemente insufficienti. Quando mancano i servizi, i bambini sono i primi a soffrire.”

“Settembre – rileva ancora l’Unicef – è il mese in cui in molti paesi si torna a scuola, compreso lo Yemen. L’anno scolastico è iniziato il 9 settembre nel Sud del paese, e dovrebbe cominciare oggi nel Nord. Come per gli altri settori, quello dell’istruzione in Yemen è sull’orlo del collasso a causa del conflitto in corso, delle divisioni politiche tra le parti coinvolte nel conflitto e del sottosviluppo cronico. Per quest’anno, stimiamo che 2 milioni di bambini non frequenteranno la scuola (prima del conflitto, secondo le stime del Ministero dell’Istruzione i bambini fuori dalle scuole erano circa 1,6 milioni).

Stimiamo anche che circa altri 4 milioni di studenti della scuola primaria rischino di perdere l’accesso all’istruzione – principalmente nelle provincie settentrionali dello Yemen – perché il 67% degli insegnanti nelle scuole pubbliche – e così in tutto il paese – non ricevono stipendio da circa 2 anni” .

Fonte Globalist

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: