GONFIORI E EDEMI E SISTEMA LINFATICO: COME PULIRLO

Dal dr Valdo Vaccaro, dalla versione inglese

 

“(…) Il sistema linfatico viene regolarmente ignorato e trascurato, ma esso include anche il sistema immunitario. Quando c’è un edema o una ritenzione idrica,  che è un sintomo di un sistema linfatico inefficiente, i medici di solito prescrivono diuretici e antiinfiammatori che in realtà non fanno che peggiorare la situazione.

L’IMPORTANZA DELLA PAROLA EDEMA, CHE SIGNIFICA “GONFIORE”

Se parlando con qualcuno usate la parola “edema”, strabuzzano gli occhi  e ti invitano a parlare un linguaggio semplice e normale. Tuttavia è tempo di capire chiaramente questa parola, che deriva dal greco “oedema o edema” e significa gonfiore, infiltrazione di liquido organico nei tessuti o l’aumento patologico del liquido interstiziale nei tessuti, con sintomi di congestioni , tumefazione, ingorgo e ipertensione (causata da una malattia renale, da insufficienza cardio polmonare, o processi infiammatori)

Questo tipo di accumulo di acqua stagnante e malata, che rimane bloccata ed imprigionata dai sali e dai veleni, èchimicamente e telepaticamente  in sintonia con le condizioni atmosferiche e ai cambi di temperatura, che provocano fluttuazioni nel dolore e nelle infiammazioni.

I SINTOMI DI UN SISTEMA LINFATICO PIGRO

Usare un diuretico per ridurre un’ edema o un gonfiore edematoso, toglie acqua al flusso linfatico, con la conseguenza che la linfa si raddensa, le tossine e il muco diventano più collosi e quindi si accumulano nei nodi linfatici e lungo i dotti e tutto questo aggrava la situazione generale.

Coloro che sono afflitti da dolori, reumatismi, ritenzione idrica,  infiammazioni, sovrappeso, depositi di grasso,  cellulite, allargamento del’addome, strani dolori, disagi indefiniti, fatica cronica, sclerosi multipla, fibromialgia, emicrania, lupus eritematoso, formazione di cisti e noduli, borse sotto gli occhi, costipazione cronica, tosse secca con emissione di muco viscoso e giallastro, hanno sicuramente un sistema linfatico pigro, penalizzante e patologico.

IL SISTEMA LINFATICO, UN ILLUSTRE SCONOSCIUTO

Il sistema linfatico è una complessa rete di collegamento di nodi, dotti e ghiandole come il timo, la milza e le tonsille. E’ un sistema pieno di liquido, necessario per lavare e pulire le nostre cellule e per trasportare via le acque sporche di scarico, che separa accuratamente il rifiuto cellulare dai tessuti e dal sangue circolante.

Il sistema linfatico provvede a tutte le tossine che vengono da fonti esterne, (cibo sbagliato, farmaci, integratori minerali e vitamnici e inquinamento ambientale), ed anche alle endotossine che sono neutralizzate nei linfonodi e nel tessuto linfoide.

Un sano sistema linfatico è anche di aiuto  a purificare il sangue, attraverso la più grande massa di tessuto linfaticopresente nel corpo: la milza; essa è specializzata a distruggere i globuli rossi logori  e nella gestione del delicato equilibrio tra i globuli rossi e quelli bianchi.

COME PULIRE IL SISTEMA LINFATICO

Dobbiamo ben enfatizare l’importanza fondamentale di mantenere un sistema linfatico pulito, prima di pensare alla benchè minima soluzione invasiva, criticabile e parziale, come per esempio le varie pulizie chimiche del sangue, del fegato e dell’intestino.

Come pulirlo? Inizialmente adottando un breve riposo fisiologico o digiuno. Poi nello stare alla larga dai farmaci, integratori, bevande nervine ed effervescenti, dai gelati, dal cioccolato al latte, al “junk food” (cibo spazzatura) e da tutte le proteine animali, siano esse di terra o di mare.

Tanto più ci allontaniamo dal nostro cibo naturale, frutta e vegetali crudi, tanto più blocchiamo il sistema linfatico.Tanto più assumiamo cibo cotto, conservato, morto, devitalizzato, pastorizzato, rinforzato, vitaminizzato difficile da digerire ed eliminare, tanto più blocchiamo il sistema linfatico.

PROIBITO SPERPERARE ENERGIA E RISORSE D’ACQUA

Tanto più dipendiamo da cibi bianchi – prodotti di farine morte, pane bianco, riso bianco non integrale, grano, pasta, cereale ipercotti e dolci- da cibi e bevande cariche di sale, zucchero e aspartame e miscugli di bevante lievitate (birra) e caffeina, tanta più energia (cosi come più acqua fresca) viene richiesta dal sistema per poter controllare le rapide fluttuazioni dello zucchero nel sangue.

D’altro canto, sappiamo che l’energia enzimatica calorica  e le razioni di preziosa acqua fresca sono di fatto usate ampiamente ed intelligentemente e nelle giuste direzioni, ovvero per pulire e per il sistema immunitario.

Senza un’adeguata quantità di acqua, la linfa non può scorrere liberamente nel sistema linfatico e tutto il meccanismo diventa pigro, rallenta,  e finisce con il diventare intossicato.

ENZIMI DELLA FRUTTA E ACIDI DELLA FRUTTA: ETERNI AMICI DEL SISTEMA LINFATICO

Gli enzimi e gli acidi della frutta sono potenti detergenti linfatici, potenti alcalinizzanti del sangue e potenti distruttori dei radicali liberi, ma a condizione che siano mangiti correttamente e abbondantemnte durante i vari pasti fruttariani della giornata.

Pasti fruttariani che devono essere tenuti separati  dai 2 pasti principali, basati su una prima portata di foglie verdi ed un piatto principale vegano composto di cibo cotto e crudo come cereali integrali o patate o pasta integrale, pizza vegana, o gnocchi e infine una manciata di noci miste come mandorle, noci, noccioline, pinoli”.

 

Fonte: valdovaccaro.blogspot.com

Tratto da saluteolistica.blogspot.it

traduzione  e sintesi di Cristina Bassi,www.thelivingspirits.net

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: