Gli Stati Uniti mettono gli stivali a terra in Yemen

di Ninco Nanco

Un giorno dopo la segnalazione che gli Stati Uniti hanno partecipato ad un’offensiva anti-al Qaeda nella provincia meridionale di Yabal Shabwa, il  Pentagono ha confermato che un “piccolo numero” di truppe terrestri statunitensi è stato schierato in Yemen  per Un’operazione in corso contro l’al-Qaeda nella fortezza araba (AQAP).

I dettagli sono ancora scarsi, ma si dice che l’operazione si svolge nello Yemen centrale in una forte roccaforte di al-Qaeda. Il Pentagono ha detto che i principali scopi della loro presenza sono “condivisione di informazioni”, almeno per ora.

Questo perché il Pentagono ha affermato di non escludere l’invio di più truppe in Yemen nelle prossime settimane, in quanto sembrano intendere continuare a scalare la lotta contro AQAP, in un’offensiva che sembra essere coordinata con gli Emirati Arabi Uniti (in Yemen? Al-Qaeda…sarà questo il vero motivo? O bisogna dare una mano all’Arabia Saudita nel loro conflitto?)

Secondo quanto detto dal Pentagono questa operazione è distinta dalla guerra guidata dall’Arabia Saudita in Yemen (ma i dubbi non mancano), che non è incentrata sulla lotta contro l’AQAP, ma la presenza di truppe terrestri statunitensi nel paese è probabilmente controversa, data la catastrofe dei diritti umani in cui si è trasformato il conflitto in Yemen come possiamo leggere in questo articolo: Yemen: in atto la peggiore crisi umanitaria mondiale.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: