Gli alimenti di questa lista sono stati creati industrialmente

Benvenuti nel mondo degli acidificanti, addensanti, conservanti e delle altre sostanze chimiche dai nomi impronunciabili…

da foodpowa

1. Il Surimi

La carne bianca dei surimi è di solito prodotta con il merluzzo dell’Alaska, un pesce molto meno caro del granchio. Questo viene mescolato con dell’amido, sale, zucchero e un sacco di altri prodotti chimici. Siamo ben lontani dai bastoncini di granchio che pensiamo di aver comprato…

2. Il formaggio a fette sotto plastica

Sia che si tratti di preparare degli hamburger o dei sandwich fatti in casa, abbiamo tutti comprato almeno una volta queste piccole fette. Oltre a non essere molto buone, queste fette non meritano nemmeno di avere la denominazione di “formaggio”. In effetti, un prodotto deve contenere il 51% di formaggio per portarne il nome, e non è proprio il caso di questo prodotto che utilizza principalmente degli ingredienti chimici.

3. Il purè in polvere

Loading...

Certo, questi fiocchi sono buoni ma non hanno un gran che di naturale! Una polvere che si trasforma in purè con acqua o latte, è quantomeno qualcosa di strano … Le industrie hanno trovato il modo per sostituire una buona parte degli ingredienti base del purè per limitare il suo costo. Vi invitiamo a leggere attentamente la composizione.

4. La margarina

La margarina è stata spesso considerata un’alternativa più salutare al burro. Eppure, contiene grandi quantità di grassi saturi riscaldati ad alte temperature. Questi grassi sono pericolosi per la salute e più in particolare per le arterie e per il cuore! E’ quindi vivamente consigliato privilegiare il burro tradizionale.

5. La Nutella

Molti di noi preferiscono la nutella alla marmellata, nonostante la nutella non abbia assolutamente nulla di naturale! Infatti, basta vedere la sua composizione per rendersi conto che il prodotto che acquistiamo è lontano dall’essere composto al 100% da nocciole e cacao.

6. I nuggets di pollo

I nuggets di pollo e l’eterna domanda sulla loro vera composizione. Sentiamo parlare di pasta rosa, pulcini schiacciati … Difficile sapere esattamente come vengono prodotti, ma una cosa è certa, non hanno quasi nulla di naturale: purea di pollo, addensanti, aromi e altre “spezie” industriali … Sono solo degli ingredienti che ci faranno riflettere due volte prima di ordinarli al fast food la prossima volta…

7. Il cioccolato bianco

Loading...

Il cioccolato bianco contiene meno del 20% di burro di cacao. In altre parole, non merita di portare il nome di “cioccolato”. E’ composto per circa il 55% di zucchero e dolcificanti, per non parlare degli oli vegetali che sostituiscono una buona parte del burro di cacao. Non è propriamente qualcosa di molto naturale…

8. Il ketchup

Un consiglio, preparatevi da soli il vostro Ketchup! In effetti, i pomodori che compongono il vostro vaso di ketchup sono talmente diluiti dallo zucchero e dal sale che non c’è nulla di naturale lì dentro.

9. Il tè freddo

È ampiamente consumato in estate, ma il tè freddo che acquistiamo nella grande distribuzione ha un nome che non merita. In effetti, le bevande che si trovano nei negozi contengono grandi quantità di zucchero, coloranti, aromi artificiali … Sono ben lontane dal quel prodotto naturale che è il tè.

10. Il succo d’arancia

Molte marche di succo d’arancia vogliono farci credere che il loro succo sia al 100% a base di arance spremute. In realtà, questo caso non è che qualcosa di assai raro, dato che vendono aggiunti altri ingredienti come lo sciroppo di mais, il fruttosio o dei dolcificanti. Il contenuto di frutta presente nella bottiglia contiene più dello « sciroppo » che del vero succo.

11. Lo zucchero bianco

Il vero colore dello zucchero è scuro, tendente al marrone. Ci si può quindi chiedere perché ci sia dello zucchero di colore bianco. La risposta è che la gente preferisce lo zucchero che abbia un aspetto più chiaro. È stupido, dal momento che lo zucchero bianco assume il suo colore dopo essere entrato in dei bagni contenenti prodotti chimici…

12. Lo sciroppo d’acero

Ancora una volta, non occorre far confusione tra lo sciroppo che potete trovare nella grandi catene, e lo sciroppo d’acero tradizionale. Quello che si trova nella grande distribuzione è composto da sciroppo di mais, additivi, aromi artificiali e zucchero. Per cui, vale la pena pagare qualcosa in più ma avere un prodotto di qualità…

13. Il wasabi

Il wasabi che viene consumato in Europa non è in realtà del vero wasabi. Il vero wasabi è molto costoso ed è prodotto partendo dalla pianta con lo stesso nome! La “versione” che troviamo ovunque è in realtà composta da una miscela di una pianta chiamata rafano, senape e coloranti.

14. Le zuppe liofilizzate

YumYum, Mamy … Sono numeroso le marche di queste tagliatelle con cottura espressa. Ma queste zuppe istantanee sono tutto fuorché naturali! Contengono sale, diversi aromi, acidificanti o zucchero … Sono grasse, e fanno male alla salute.

15. Le fette di bacon

Il bacon, così come lo conosciamo in commercio, non esiste in questa forma nel maiale. In effetti, queste sottili fette escono spesso da fabbriche che le producono con una base di farina di soia testurizzata, vari lieviti … In breve, se volete del vero bacon andate dal macellaio!

16. I muffin ai mirtilli

Sono molto rinomati presso i nostri vicini inglesi, e tuttavia non contengono molti mirtilli. Il frutto è addirittura chiaramente simulato! La ricetta di questi dolcetti è semplice: destrosio, olio di palma, farina, acido citrico, gomma di cellulosa e aromi artificiali, colorante e voilà! Fareste meglio a comprarli in una vera pasticceria.

17. La crema gelato

Noi tutti adoriamo i gelati. Il problema è che quelli che si trovano al supermercato contengono latte con (solo) il 10% di materia grassa, e molto sciroppo di mais, siero di latte e sciroppo di glucosio. Siamo ben lontani dal gelato artigianale o tradizionale che ci viene venduto in alcune pubblicità…

18. Le gelatine

Il suo aspetto trasuda la sua composizione industriale! In effetti, la jelly degli inglesi è composta da succo di frutta, di gelatina, ma anche di molti coloranti alimentari. Per la cronaca, sarebbe stato l’ananas l’ingrediente base delle prime gelatine.

19. Il burro dei pop-corn

Vedete quel liquido che ricopre i vostri pop corn al cinema? Pensate di mangiare del burro salato? In realtà si tratta di una miscela di olio di soia idrogenato, fragranza sintetica, aromi artificiali e conservanti.

20. L’affettato di tacchino

L’affettato di tacchino che si trova nella grande distribuzione non ha nulla di naturale. Per verificarlo, non serve andare tanto lontano. Un giro nella vostra macelleria dovrebbe essere sufficiente. Eh sì, non rischiate di vederne sugli scaffali.

21. I cereali

Adoriamo mangiare cereali al risveglio, per iniziare bene la giornata. Tuttavia, al posto delle promesse nutritive dichiarate, sono ricchi di coloranti, conservanti e altri additivi. Peggio ancora, talvolta possono rivelarsi troppo salati o troppo zuccherati.

22. Gli yogurt

Questa è una notizia che vi sorprenderà, tuttavia è ben lontano il periodo degli yogurt tradizionali preparati con del buon latte fresco. Oggi sono saturi di zucchero, emulsionanti, coloranti e stabilizzanti.

23. Le sode

La soda è la fonte di gravi malattie: obesità, diabete, osteoporosi, ecc. Ciò non è sorprendente, dato che la sua composizione è una bomba a scoppio ritardato contenente coloranti, additivi e zucchero a oltranza…

24. Il chewing-gum

Se è consigliabile masticare un chewing gum per ridurre lo stress o rinfrescare l’alito, è necessario tuttavia sfumare i suoi benefici. Infatti, la gomma base necessaria per la sua produzione contiene una raffica di componenti chimici come il litio o l’antiossidante BHA …

24. Il tonno in scatola

Del tonno sbriciolato per perfezionare i nostri antipasti, è allettante. Ciò non impedisce che assaggiandolo si possa sentire una forte proporzione di zucchero. No, il pesce non è naturalmente zuccherato…

25. Il tarama

Il tarama è una specialità mediterranea fatta unicamente con uova di pesce. È semplicemente deliziosa spalmata su delle fette di pane da toast grigliate. Il tarama che si trova attualmente in commercio è sovraccarico di ingredienti incredibili come coloranti, emulsionanti o ancora degli addensanti.

26. La maionese

La maionese è un condimenti imprescindibile. Quella che troviamo al supermercato contiene delle sostanze come il solfito di potassio, i coloranti, i conservanti. E noi che pensavamo che l’olio e l’uovo fossero sufficienti…

27. La terrine di coniglio

La terrine di coniglio contiene solo circa il 23% di carne di coniglio. Contiene principalmente gola di maiale, coloranti e sciroppo di glucosio.

28. Il prosciutto di maiale

Un vero prosciutto proviene dalla coscia di un maiale. Sfortunatamente ora è diventato un grande blocco di carne qualsiasi a cui sono stati aggiunti stabilizzanti, esaltatori di sapidità o ancora dello sciroppo di glucosio..

29. La salsa di soia

La salsa di soia richiede solo tre ingredienti: sale, acqua e soia. Al giorno d’oggi ha un’elevata concentrazione di amido, che le conferisce un’acidità più pronunciata.

30. Il cioccolato in polvere

Il cioccolato in polvere è una prelibatezza per la merenda dei bambini. Se è naturalmente amaro, vi starete certamente chiedendo perché è così zuccherato. La ragione è semplice: c’è più zucchero che cacao !

31. I ravioli alla carne

Si presuppone che i ravioli alla carne contengano carne di manzo. Ma questo piatto contiene anche zucchero, additivi e altri prodotti chimici. La salsa di pomodoro contiene anch’essa dei prodotti chimici….

32. Il chili con carne

Il  chili con carne è un ragù di carne originario del Messico. Tuttavia, lo troverete meno appetitoso quando verrete a conoscenza che è preparato industrialmente con silice. Della sabbia insomma…

33. I salatini

È consuetudine accompagnare i nostri aperitivi con dei salatini. Tuttavia, essi contengono numerosi additivi come l’amido, l’acido ascorbico o ancora gli aromi artificiali. E, naturalmente, un sacco di sale!

34. Il latte in polvere

Il latte in polvere è un latte ricostituito. Vi si trovano elementi come gli addensanti, la taurina, il citrato trisodico, l’olio di palma e, naturalmente, il latte vaccino.

35. I noodles istantanei

I noodles istantanei sono un tipo di pasta disidratata che sembra gustosa. Eppure celano degli additivi come gli stabilizzanti, esaltatori di sapidità, antiossidanti artificiali, ecc…

36. I pomodori in scatola

I pomodori in scatola sono assolutamente da evitare. Infatti, ovviamente non sono freschi, ma contengono anche bisfenolo A, una sostanza chimica considerata cancerogena.

37. Le barrette di cereali

Le barrette di cereali sono note per essere degli alimenti sani. Contengono in effetti delle mandorle, avena e miele. Il loro gusto è tuttavia enfatizzato nel commercio per mezzo di acidi grassi trans, sodio o ancora sciroppo di mais.

38. I sottaceti

I sottaceti hanno un aspetto verde ed attraente nei loro piccoli vasetti, perfetti per condire le vostre insalate. Eppure hanno perso tutto il loro sapore per il troppo sale e zuccheri aggiunti.

39. I donuts

È impossibile resistere ai donuts, queste gustose ciambelle che si sciolgono in bocca. Eppure pullulano di grassi trans e aromi artificiali, bagnati nell’olio idrogenato.

40. Il pane completo

Il pane completo venduto sullo scaffale panetteria non si è mai così tanto meritato il suo nome. Mentre dovrebbe essere composto solo di acqua, farina e sale, si enumerano non meno di 11 ingredienti…

41. I piatti pronti

Quando non si ha tempo per cucinare, i piatti pronti sono molto pratici. Tuttavia, essi contengono a mala pena solo il 40% degli ingredienti principali indicati sull’imballaggio. La maggior parte dei componenti sono degli additivi chimici, dei derivati del petrolio o olio di palma…

42. La farina

La farina è bianca come la neve. Tuttavia, questo colore immacolato è ottenuto dalla raffinazione del grano che perde, allo stesso tempo, tutte le sue proprietà nutrizionali come le vitamine, il ferro o il calcio.

da foodpowa

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *