GIETHOORN (PAESI BASSI), UN PARADISO TERRESTRE SENZA STRADE E SENZA AUTO

La propensione dei Paesi Bassi all’ecologia e al rispetto per l’ambiente è percepibile sin dal momento in cui si varcano i suoi confini. Ampipaesaggi naturali, un’architettura peculiare che tuttavia non ruba la scena al verde che la circonda e uno stile di vita capace di trasmettere calma e serenità perfino nei centri urbani più affollati.

Se la tendenza ambientalista può essere respirata anche in grandi città come Amsterdam e Rotterdam, immaginate come possa aumentare questa sensazione man mano che ci si allontana dalle masse, trasferendosi verso le periferie del paese.

Giethoorn-0000
Sebbene la capitale rubi gran parte della scena sul piano turistico, nei Paesi Bassi una delle mete più sognate dagli amanti della natura èGiethoorn, un piccolo villaggio parte del comune di Steenwijkerland, situato nell’est del paese, a circa 120 chilometri da Amsterdam.

Giethoorn-0001
Giethoorn venne fondata nel XIII° secolo daiFlagellanti, un movimento costituito da alcune sette cattoliche note per la particolare rigidità della condotta dei suoi membri, sostenitori dell’autoflagellazione in pubblico.

Lontana dai tempi delle punizioni corporali avvenute sul suo terreno, Giethoorn è oggi uno dei paesi più tranquilli d’Europa grazie alla totale assenza di strade, di traffico e di automobili.

Giethoorn-0005
Le varie aree del villaggio sono collegate tra loro esclusivamente da fiumi, sentieri e piste ciclabili: gli unici mezzi di trasporto accettati in questo paradiso terrestre sono infatti le biciclette e la cosiddetta Boat Whisper, una piccola imbarcazione silenziosa che i turisti possono utilizzare per un esclusivo giro del luogo.

Giethoorn-0006
Per evidenti motivi, lo splendido villaggio si è guadagnato l’appellativo di Venezia dei Paesi Bassi o, a rendere ancor meglio l’idea, di Venezia verde. Il silenzio e la calma di questo posto sono stati impressi su pellicola dal regista Bert Haanstra in Fanfare del 1958.

Giethoorn-0007
Inoltre, per vivere un’ulteriore esperienza naturalistica è possibile varcare i confini di Giethoorn per addentrarsi nelle due riserve che la circondano interamente, De Wieden e De Werribben.

Il video:

Fonte lanonaporta.net

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: