Finanziata da Bill Gates, MIT sta sviluppando un impianto di microparticelle che somministra vaccini automaticamente nel tempo

Una nuova scoperta potrebbe rivoluzionare il modo in cui i vaccini infantili vengono somministrati, poiché i ricercatori della MIT hanno inventato un modo per somministrare più dosi di vaccino o di farmaco in un lungo periodo di tempo con una sola iniezione.

Il processo prevede l’invenzione di un “nuovo metodo di fabbricazione 3D che può generare un nuovo tipo di particella “portatrice” del farmaco che potrebbe consentire la somministrazione di dosi multiple di un farmaco o di un vaccino per un lungo periodo di tempo”, secondo MIT News.

Questa nuova tecnica di fabbricazione, denominata SEAL (Assemblaggio stampato di strati di polimeri), crea microparticelle tridimensionali, assomigliano a piccole tazze di caffè che possono essere riempite con vaccini o farmaci, e poi sigillati con un “coperchio”. Le “coppe”, realizzate in un polimero biocompatibile omologato dalla FDA, possono essere progettate per degradarsi in tempi specifici, e far uscire i contenuti.

“Siamo molto entusiasti di questo lavoro perché, per la prima volta, possiamo creare una biblioteca di piccole particelle contenenti vaccini, ciascuna programmata per rilasciare il prodotto in un momento preciso e prevedibile, affinché le persone possano ricevere una singola iniezione con incorporate più formule. Questo potrebbe avere un impatto significativo sui pazienti ovunque, specialmente nei paesi in via di sviluppo in cui la maggior parte dei pazienti è particolarmente povera”, ha dichiarato Robert Langer, un noto chimico e biologico presso l’Istituto David H. Koch di MIT

E se non c’è dubbio che si tratti di una chiara rivoluzione nella bioingegneria, con numerose applicazioni, non mancherà la preoccupazione per molti genitori relativa a questo “rilascio di dose” nel tempo e di un potenziale rischio di complicanze se i booster multipli falliscono o si degradano prima.

Loading...

Secondo un rapporto della MIT News :

Il laboratorio ha iniziato a lavorare sulle nuove particelle come parte di un progetto finanziato da Bill e dalla Fondazione Melinda Gates, che stava cercando un modo per somministrare più dosi di vaccino per un determinato periodo di tempo con una sola iniezione. Questo permetterebbe ai neonati nelle nazioni in via di sviluppo, che possono andare dal medico quando gli pare e piace, di ottenere un’iniezione dopo la nascita, che fornirebbe tutti i vaccini durante il primo o il secondo anno di vita.

E se le “capsule” si aprono tutte in solo momento? Rilascerebbero un “sovradosaggio” di vaccino, questa opzione non va sicuramente sottovalutata.

Nelle prove in laboratorio con i topi, le microparticelle sono state rilasciate con successo a 9, 20 e 41 giorni dopo l’iniezione. I ricercatori hanno usato l’ovalbumina, una proteina trovata nei bianchi d’uovo spesso utilizzata per stimolare una risposta immunitaria, per verificare se le particelle conservassero la loro efficacia all’interno delle tazze “minuscole”. I topi presentavano una forte risposta immunitaria a 9, 20 e 41 giorni dopo l’iniezione iniziale, suggerendo che la il funzionamento di questa tecnica. Ma non ci sono ancora sperimentazione cliniche umane.

Secondo il rapporto MIT News:

I ricercatori hanno anche progettato particelle che possono degradare e rilasciare, centinaia di giorni dopo l’iniezione. Una sfida per lo sviluppo di vaccini a lungo termine basati su tali particelle, dicono i ricercatori, sta assicurando che il farmaco o il vaccino incapsulato rimanga stabile alla temperatura corporea per un lungo periodo prima di essere liberato. Ora stanno testando queste particelle di erogazione con una varietà di farmaci, inclusi i vaccini esistenti, come il vaccino antipolio inattivato e nuovi vaccini ancora in fase di sviluppo. Lavorano anche su strategie per stabilizzare i vaccini.

A causa dei finanziamenti provenienti dalla Fondazione Bill e Melinda Gates, probabilmente, il progetto otterrà una forte spinta internazionale – in particolare in India. Ma non bisogna dimenticare che recentemente sono morti sette bambini durante la sperimentazione clinica dei vaccini HPV proprio in India, bambini in case famiglie o comunque poveri, i cui genitori erano analfabeti e non sapevano che cosa stavano firmando, secondo quanto riferito alla Corte Suprema dell’India.

Una relazione del The Economic Times of India riporta le frodi e gli scandali che circondano l’incursione dell’impero dei vaccini Gates in India.

L’articolo, intitolato Controversia sui vaccini: Perché la Fondazione Bill & Melinda Gates è sotto il fuoco in India ?, riporta il caso che è andato davanti alla Corte Suprema dell’India per quanto riguarda la morte di sette ragazze e centinaia di lesioni che si sono verificate durante le sperimentazioni cliniche di vaccini HPV.

Le prove sono state condotte su migliaia di ragazze tra i 9 e 15 anni – migliaia di persone che vivevano in case per famiglie povere – la maggior parte dei quali e dei loro genitori non era a conoscenza di quale tipo di sperimentazione clinica si stava svolgendo.

Loading...

Secondo il rapporto Economic Times of India:

Un comitato permanente sul benessere sanitario e familiare che ha esaminato le irregolarità relative agli studi di osservazione in India ha presentato la sua relazione.

Il comitato ha scoperto che il consenso per condurre questi studi, in molti casi, è stato preso dai proprietari delle case famiglie, una flagrante violazione delle norme. In molti altri casi, le firme digitali dei loro genitori poveri e analfabeti sono state apposte sul modulo di consenso. I bambini non avevano ancora idea della natura della malattia o del vaccino.

Quando i ricercatori come abbiamo riportato sopra, dicono “Questo potrebbe avere un impatto significativo sui pazienti ovunque, specialmente nei paesi in via di sviluppo in cui la conformità del paziente è particolarmente povera”, di sicuro l’India avrebbe qualcosa ridire a riguardo.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: