Colombiani stanchi dei piani statunitensi che scaricano tonnellate di RoundUp su di loro per la guerra contro la droga

La politica immorale e stupida dell’America nella guerra contro le droghe ha perpetuato la spruzzatura del Roundup di Monsanto sulle aree rurali della Colombia dal 1994.

 

Da più di due decenni i piani statunitensi hanno previsto tonnellate di pesticidi sui campi colombiani.

Originariamente il governo colombiano ha sostenuto a pieno sostegno la nozione ridicola uccidendo tutta la vegetazione nel tentativo di eliminare il traffico di droga. Tuttavia, non è più un segreto che gli effetti sulla salute dell’esposizione a lungo termine del glifosato siano meno auspicabili.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità è stata costretta ad ammettere che il glifosato è “probabilmente cancerogeno per gli esseri umani”.

La recente accettazione da parte del mainstream che il Roundup di Monsanto provoca una serie di effetti negativi sulla salute ha provocato la paura e l’infarto tra i politici del governo colombiano.

Secondo l’AFP:

Il ministro della Salute Alejandro Gaviria ha affermato che la Colombia dovrebbe “sospendere immediatamente” la spruzzatura – una mossa contrastata con forza dal ministro della Difesa Juan Carlos Pinzon.

La polemica è scoppiata proprio come il vice segretario di Stato degli Stati Uniti, Antony Blinken, ha visitato la Colombia, che gli Stati Uniti vedono come uno dei suoi più stretti alleati nella regione.

I politici che temono di fermare il programma sono probabilmente impauriti di perdere le centinaia di milioni di fondi ricevuti annualmente dagli Stati Uniti per combattere la coltivazione di questa pianta.

Loading...

Daniel Mejia, il capo del Centro per la Ricerca e la Droga della Colombia ha spiegato perché sono preoccupati per il programma. “Abbiamo effettuato uno studio che ha dimostrato che spruzzare per anni erbicida ha causato problemi dermatologici e respiratori e provocato aborti”.

Il presidente della Colombia evita qualunque posizione sul programma di spruzzatura aerea. Secondo l’AFP, il suo staff ha affermato che l’autorità finale in materia è il Consiglio nazionale dei narcotici, che rientra nel ministero della giustizia. Nel frattempo, tuttavia, la spruzzatura continua.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: