Armi di provenienza israeliana trovate dalle forze siriane in un deposito dei terroristi

 

 

Ancora una volta le forze siriane hanno trovato una grande quantità di armi di fabbricazione israeliana in un deposito segreto dei terroristi takfiri nella zona occidentale della città di Homs.

Secopndo le fonti locali, le operazioni condotte dalle forze dell’Esercito siriano nella zona di al-Waer hanno portato alla scoperta di un grande deposito segreto di armi dei terroristi.

Si tratta di decine di missili anticarro e di tonnellate di munizioni e di esplosivi, fra le altre tipologie di armi abbandonate dai terroristi in fuga dalla zona davanti alla grande avanzata delle forze siriane, come segnalano le fonti.

Il materiale sequestrato presenta la marca e le iscrizioni in lingua israeliana e rappresenta una ulteriore conferma dell’appoggio logistico e armamentario fornito da Israele ai gruppi terroristi, appoggio più volte documentato.

Lanciamissili israeliani

La cosa non sorprende, visto che altre volte sono stati trovati depositi di armi di fabbricazione israeliana e sono stati anche individuati ufficiali israeliani, infiltrati all’interno dei gruppi terroristi, con funzioni di collegamento e con il compito di segnalare all’aviazione israeliana le coordinate degli obiettivi da colpire in territorio siriano.

Nel frattempo l’aviazione di Israele per il terzo giorno ha colpito le postazioni dell’Esercito siriano  nella zona di Quneitra, nel sud della Siria,   per agevolare lo spostamento di alcuni gruppi di terroristi che si trovavano in fase di ritirata.

L’appoggio dell’aviazione di Israele ai gruppi terroristi è ormai continuato e scoperto e persino rivendicato da esponenti del Governo Netanyahu  che non nascondono la preoccupazione per la sconfitta dei gruppi jihadisti che miravano a rovesciare il Governo di Damasco. Le autorità israeliane avevano dichiarato più volte di non ritenere che l’ISIS o AL -Qaeda fosse da considerare una minaccia per Israele mentre appoggiavano la possibilità di un cambio di regime a Damasco ed uno smembramento del paese arabo.

Fonte: Hispan Tv

Traduzione:  Alejandro Sanchez

Da: controinformazione

 

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: