ANCHE L’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITA’ SUL LIBRO PAGA GLAXO SMITH KLINE

di Gianni Lannes

Bruscolini? No, gruzzolini di soldoni per oliare certi ingranaggi. La strombazzata trasparenza aziendale nasconde la dilagante corruzione alla luce del sole? Una volta, si chiamavano mazzette ai tempi del ministro De Lorenzo, che intascò (come da sentenza della Cassazione) 600 milioni di lire dalla Glaxo per rendere obbligatorio (mediante la legge 165/1991 ancora in vigore) il vaccino dell’antiepatite B. Oggi invece, i produttori farmaceutici li chiamano “trasferimenti di valore”. Un eufemismo per mascherare l’ingente passaggio di denaro agli esperti istituzionali e renderli più malleabili?

anno 2017
anno 2016

Solo nel 2017 la GSK in Italia ha scucito ben 14.756.249,82 euro a medici, associazioni sanitarie, università (incluso il San Raffaele del dipendente Roberto Burioni, vate del dogma coercitivo), associazioni e fondazioni,  compreso l’Istituto Superiore di Sanità (93.940,00 euro nel 2017 e 125.660, 00 euro nel 2016), presieduto da Walter Ricciardi. Insomma, i controllati pagano i controllori che quando non pontificano sulla presunta bontà vaccinale, spesso si sbianchettano il curriculum per occultare alla meno peggio i conflitti di interesse economico. Ma è regolare dal punto di vista etico, anzi è proprio legale, oppure è un grave reato? L’elargizione di denaro serve a propagandare la merce, ad influenzare e a rendere malleabili coloro che presiedono le istituzioni di controllo (si fa per dire, sic!), nonché  i camici bianchi? Nel 2015 GSK ha sganciato 11.037.272, 16 euro, lievitati a 13.496.539,40 l’anno scorso.

A proposito, per quale ragione nella fondazione Smith Kline (dove figurava anche Raniero Guerra, direttore generale del ministero della salute, poi promosso all’OMSper meriti vaccinali, alla voce “epidemie inventate” dal ministro Lorenzin), siedono fior di rappresentanti ministeriali italiani? ma esistono per caso anche fondi neri. E qualche politicante ad esempio come Matteo Renzi (fondazione Open) in veste di primo ministro ne ha beneficiato? L’articolo 112 della Costituzione repubblicana stabilisce inequivocabilmente: “Il Pubblico Ministero ha l’obbligo di esercitare l’azione penale”. Bombardare forzatamente con dieci vaccini obbligatori neonati, bambini e adolescenti sani è un crimine contro l’umanità? C’è almeno un giudice a Berlino?

riferimenti:

http://efpiadisclosurecode.gsk.com/GSK_IT_2017_EFPIA_HCPO_Disclosure_Report.pdf

http://efpiadisclosurecode.gsk.com/GSK_IT_2016_EFPIA_HCPO_Disclosure_Report.pdf

Loading...

http://efpiadisclosurecode.gsk.com/GSK_IT_2015_EFPIA_HCPO_Disclosure_Report.pdf

https://www.gsk.it/operatori-sanitari/ime-2017/

Gianni Lannes, VACCINI DOMINIO ASSOLUTO, Nexus edizioni., Battaglia Terme 2017.

Gianni Lannes, VACCINI CAVIE CIVILI E MILITARI, Nexus edizioni., Battaglia Terme 2018.

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=gsk

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=OPEN

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=de+lorenzo

https://sulatestagiannilannes.blogspot.com/search?q=burioni

Loading...

Fonte SuLaTesta

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: