Aldo Moro sapeva, quarant’anni prima di noi, quello che sarebbe successo

Aldo Moro non fu tradito solo per la politica dai suoi amici della Dc e del Pci, morto Aldo Moro, ne conseguì la subordinazione del paese agli usurai delle banche internazionali, della Trilaterale e di Bilderberg.

Con la morte di Aldo Moro, il nostro debito pubblico fu strutturato, a partire dal 1981, mentre si privatizzava Bankitalia, per legarci saldamente alle banche statunitensi e aggiogare la nostra politica al carro del loro malaffare. Da qui la grande corruzione, tutto il resto conseguì.

Nel secolo scorso assistemmo a due omicidi che in realtà hanno una connessione tra loro, ovveri John Kennedy e Aldo Moro. Entrambi ostili alle logiche di Bilderberg, della Trilaterale e delle banche, vittime di una cupola mondiale.

Riguardo la tetra vicenda che si è conclusa con la morte di Aldo Moro, Pietro Ratto (autore che stimo e seguo) ha pubblicato un libro con verbali, documenti e testimonianze, intitolato “Honda Anomala”. Honda in riferimento alla moto che trasportava i due agenti segreti presenti durante il rapimento Moro, uno di loro ha confessato nel 2009.

Nel libro si parla di come un’associazione privata e influentissima di finanzieri e politicanti come la Trilateral, fondata e gestita da David Rockefeller fino alla sua morte, fosse la prima delle preoccupazioni di Aldo Moro. Al punto da parlarne nelle sue lettere proprio durante la prigionia verificatasi in seguito al suo rapimento organizzato dalle BR. In questo video viene riassunto dallo stesso autore il contenuto del libro, durante un’intervista per byoblu. Un video illuminante:

Loading...
loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: