Agent orange: Ecco cosa hanno fatto gli Stati Uniti in Vietnam, ancor oggi miete vittime

Durante la guerra del Vietnam gli Stati Uniti (in collaborazione con i suoi alleati sociali Monsanto e DOW Chemical) hanno spruzzato 73 milioni di litri di agenti tossici, tra cui 43 milioni di litri di “Agente Arancione” particolarmente tossico. Le sostanze chimiche presenti nell’Agente Arancio sono parti uguali di 2,4,5-T e 2,4. Queste sostanze chimiche non sono molto diverse dalle sostanze chimiche presenti oggi nei prodotti Monsanto.

Monsanto ha avuto sempre interessi nella guerra, infatti oltre a produrre e vedere pesticidi e OGM produce armi chimiche (pensate un pò, questa multinazionale vende morte, potrebbe mai preoccuparsi della nostra salute?) Infatti tra le tante ha prodotto l’arma chimica fosforo bianco, utilizzata da Israele negli attacchi su Gaza, sui civili palestinesi, durante l’operazione Piombo Fuso.

Ad oggi, resta alta la media di bambini nati con malformazioni nel Vietnam, purtroppo ancora avvelenato dall’Agent Orange.

L’Agente Arancione è stato usato per anni in tutto il paese, gli Stati Uniti “seccavano” le foreste del Vietnam con questo agente chimico non permettendo ai vietnamiti di nascondersi sotto la vegetazione. A oltre 40 anni di distanza il Vietnam resta avvelenato dal prodotto che Monsanto e DOW Chemical hanno fornito alle forze statunitensi. Gli Stati Uniti in teoria, come la storia insegna, sono quelli “buoni” anche se francamente questa convinzione lascia lo spazio che trova.

Loading...

Le foto fin troppo “cruenti” non sono state caricate ma nel Vietnam ancor oggi questo veleno che continua a causare terribili malformazioni.

L’Agente Arancio continua a provocare vittime. Gli effetti letali dell’erbicida sono passati da una generazione all’altra. I nipoti di chi respirò l’aria avvelenata dagli agenti chimici nascono ancora con gravi deformazioni fisiche. L’associazione vietnamita delle Vittime dell’Agente Arancio ha dichiarato che oltre 4,8 milioni di persone nel Paese sono state contaminate dall’erbicida e che, fra queste, tre milioni circa sono morte a causa degli effetti dell’Agente Arancio.

Le conseguenze dell’impiego dell’Agente Arancio subito dopo la fine della guerra, colpirono anche migliaia di veterani americani che cominciarono ad accusare: malattie della pelle, asma, tumori, disturbi intestinali. “I loro bambini nascevano senza arti, o con sindrome di Down e spina bifida. Ma passarono altri tre anni prima che il Dipartimento americano per i diritti dei veterani acconsentisse a finanziare una ricerca medica, esaminando 200mila reduci. Monsanto ed altre industrie chimiche produttrici dell’Agente Arancio vennero condannate a pagare un indennizzo di quasi 100 milioni di dollari ai reduci per i danni ricevuti dalle sostanze chimiche utilizzate a loro insaputa.

loading...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: